REDDITO e PENSIONE DI CITTADINANZA

Sostegno economico introdotto come misura di supporto alle situazioni di notevole disagio, con difficoltà di inserimento nel mondo del lavoro

Il Reddito di Cittadinanza (RdC), introdotto con decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4 come misura di contrasto alla povertà, è un sostegno economico finalizzato al reinserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale. Qualora tutti i componenti del nucleo familiare abbiano età pari o superiore a 67 anni, assume la denominazione di Pensione di Cittadinanza (PdC).

 

A CHI E’ RIVOLTO

Il Reddito di Cittadinanza viene erogato ai nuclei familiari che, al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata dell’erogazione del beneficio, risultano in possesso di determinati requisiti economici, di cittadinanza e di residenza.

 

QUANTO SPETTA

L’ISEE del Nucleo Familiare deve minore di € 9.360 ed l’importo erogato integra il reddito familiare esistente fino ad una soglia calcolata moltiplicando 6.000 € per il corrispondente parametro della scala di equivalenza, data dal numero dei componenti il nucleo.

Se risiede in un’abitazione in locazione una ulteriore quota fino a 280€ contribuirà al pagamento dei canoni.

 

COME FUNZIONA

E’ necessario presentare la Domanda, a seguito della richiesta dell’ISEE aggiornato, e aspettare comunicazioni da parte dellìINPS sul proprio telefono cellulare.

L’importo verra erogato attraverso una carta di credito, da ritirare persso l’Ufficio di Poste Italiane che vi sarà indicato.

 

DURATA

Il Reddito di Cittadinanza ha durata di 18 mesi, poi va fatta la domanda di rinnovo. La pensione di Cittadinanza, per i nuclei con componenti tutti superiori a 67 anni, si rinnova automaticamente.