PERMESSO DI SOGGIORNO – CARTA BLU UE

Modalità di ingresso e richiesta del Permesso di soggiorno “CARTA BLU UE”

La CARTA BLU UE è stata introdotta con il D.Lgs 28 giugno 2012, n.108, di attuazione della Direttiva EU 2009/50/CE del Consiglio, del 25 maggio 2009.

Possono fare ingresso in Italia e richiedere il Permesso di soggiorno denominato CARTA BLU UE, i lavoratori altamente qualificati, cioè i cittadini extracomunitari in possesso di un titolo di istruzione superiore rilasciato dall’autorità competente nel Paese dove è stato conseguito, che attesti il completamento di un programma di istruzione superiore post-secondaria di durata almeno triennale e relativa qualifica professionale superiore.

Per ottenere il visto d’ingresso per l’Italia è necessario che un Datore di Lavoro presenti la domanda di Nulla Osta al lavoro per i lavoratori altamente qualificati allo Sportello Unico per l’Immigrazione (Prefettura).

Non occorre il visto d’ingresso per l’Italia qualora lo straniero sia titolare di CARTA BLU UE rilasciata da un altro Stato membro, ove ha già soggiornato legalmente da almeno 18 mesi.

In tale ultima ipotesi occorre che il datore di lavoro, entro un mese dall’ingresso del lavoratore altamente qualificato, presenti la domanda di nulla osta al lavoro.

La CARTA BLU UE ha durata biennale, se il rapporto di lavoro è a tempo indeterminato. Se tale rapporto è a tempo determinato, il permesso di soggiorno ha una durata superiore di 3 mesi rispetto alla scadenza del rapporto di lavoro.

Al titolare di CARTA BLU UE può essere riconosciuto lo status di soggiornante di lungo periodo (ed è rilasciato il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo) in presenza degli specifici requisiti ed alle seguenti condizioni:

– Di aver soggiornato legalmente ed ininterrottamente per 5 anni nel territorio dell’Unione Europea con CARTA BLU UE

– Di essere in possesso, in Italia, da almeno 2 anni, di un permesso di soggiorno in formato elettronico, recante la dicitura CARTA BLU UE.

Ai familiari dello straniero titolare di CARTA BLU UE e dello status di soggiornante di lungo periodo è rilasciato un permesso di soggiorno biennale per motivi di famiglia.